Offensiva dei carabinieri anti furbetti (e pusher): nei vicoli quaranta sanzioni in poche ore

di Michele Varì

Il blitz dopo gli esposti dei cittadini: vicoli blindati fra Maddalena, Vigne e Prè

Una quarantina di sanzioni in poche e nel raggio di poche decine di metri per il mancato rispetto delle normative anti covid nel centro storico di Genova.

I carabinieri dalle 17 e sino alle 21 hanno blindato i vicoli fra la Maddalena, Vigne, via del Campo e via Prè.

Nel mirino soprattutto balordi e spacciatori che dell'emergenza sanitaria sembrano infischiarsene. Con i controlli sono scattate le multe: nella rete sono caduti anche molti spacciatori.
Il maxi pattuglione di uomini in divisa e in borghese è stato voluto dal comando provinciale ed diretto dalla compagnia Genova Centro.

A sollecitarlo numerosi esposti denuncia di abitanti e commercianti del centro storico che lamentano come nonostante il lock down gli angoli tradizionali dello spaccio continuano ad essere presidiati da pusher e altri pregiugidicati.

Le verifiche coordinate a lungo raggio nel centro storico proseguiranno anche nei prossimi giorni in altre zone della città vecchia, come Canneto e San Bernardo e piazza delle Erbee, con controlli anche sui mezzi pubblici, dalla metropolitana ai bus Amt.

"Vogliamo dare un segnale forte che per prevenire il contagio non si può abbassare la guardia tollerare gente in giro che commette reati" riferiscono dall'Arma.