Condividi:


Adesso ufficiale: la Liguria resta in zona gialla anche nella prossima settimana

di Alessandro Bacci

La conferma del ministro Speranza, Toti: "Unica regione del nord Italia che mantiene questo colore, serve responsabilità: il virus sta crescendo"

Adesso è ufficiale: la Liguria resta zona gialla anche nella prossima settimana. L'annuncio ariva direttamente dal governatore Toti: "Grazie alla grande attenzione di tutti, alle politiche adottate e alle misure, anche dolorose, prese dove la curva del contagio è cresciuta, alla grande opera di tracciamento che non si è mai fermata e alla campagna vaccinale con cui stiamo mettendo al sicuro le persone più a rischio, la Liguria anche la prossima settimana resterà in zona gialla. Me lo ha confermato il Ministro della Salute Speranza poco fa al telefono."

"Unica regione del nord Italia che mantiene questo colore - sottolinea Toti - Come già detto più volte, questa non è una gara. Anzi, dobbiamo prendere atto che siamo ancora nel pieno della pandemia, intorno a noi il virus sta crescendo e lo dimostra il fatto che tutte le regioni vicine siano arancioni e che nel ponente persistano ulteriori restrizioni. Per questo il mantenimento in area gialla va vissuto da ognuno di noi con estrema responsabilità. Ringrazio tutta la nostra sanità, i sindaci che, capendo la situazione, hanno fatto di tutto per evitare gli assembramenti nelle città, e tutti i cittadini che rispettano le regole. La battaglia continua ma noi siamo una grande comunità, lo abbiamo dimostrato in questi mesi e continueremo a farlo."

DI SEGUITO LE REGOLE PER LA ZONA GIALLA:

Divieti 
- Spostamenti fuori Regione (tranne che per comprovate esingenze lavorative, necessità, motivi di salute)
- Coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino

Consentiti
- Spostamenti all'interno della Regione dalle 5 alle 22
- Visite verso una sola abitazione privata all'interno del territorio regionale, una volta al giorno, tra le 5 e le 22 e nei limiti di due persone oltre ai minori di 14 anni o persone disabili o non autosufficienti

Aperti
- Negozi e attività commerciali
- Centri commerciali nei giorni feriali
- Bar e ristoranti fino alle 18 e nel rispetto del distanziamento
- Consentiti asporto (fino alle ore 22 per i ristoranti, fino alle 18 per i bar) e consegne a domicilio (senza restrizioni)

Scuole
- In presenza: materne, elementari, medie
- In DAD al 50%: superiori

Musei e mostre
- Aperti nei giorni feriali in modalità contingentata