Volpi chiude la porta: "Lo Spezia non è in vendita. Angelozzi e Italiano non si muovono"

di Redazione

Il patron delle Aquile: "Non ho nulla contro il Genoa, anche se da ragazzino tifavo Sampdoria"

Discorso chiuso: Angelozzi e Italiano non si muovono da Spezia. Parola di Gabriele Volpi, patron dello Spezia Calcio. "Direttore generale e allenatore hanno un contratto per un'altra stagione - ha detto Volpi al Secolo XIX - e resteranno con noi. Non ho nulla contro il Genoa, anche se da ragazzino ero sampdoriano ma Italiano è il nostro allenatore".

"Lo Spezia non è in vendita - ha aggiunto Volpi - Nessuno sta trattando la cessione della società. Certo, nel mondo degli affari se uno arriva e ti offre un bilione di dollari ci ragioni. Ma questo è un paradosso". Volpi anzi sarebbe già al lavoro con Fiorani, Chisoli e gli altri manager bianconeri per mettere a punto le future strategie. "Un modello? L'Atalanta - spiega Volpi - Ci ha messo anni a costruire quello che ha raggiunto nelle ultime due stagioni, con un budget ragionato e misurato e attenzione al lavoro sui giovani. E' quello che potrebbe fare anche lo Spezia".