Ventimiglia, un polo didattico e sportivo nell'area Campasso

di Redazione

Il finanziere olandese Robert Thielem punta a cambiare il volto dell'area delle ex officine delle Ferrovie dello Stato. La soddisfazione del sindaco Scullino

Ventimiglia, un polo didattico e sportivo nell'area Campasso

 Marina Development Corporation, la società che fa capo al finanziere olandese Robert Thielen, ha presentato un maxi rendering di 400 metri che illustra il progetto del nuovo campus didattico che sarà realizzato in regione Campasso (nelle ex officine delle Ferrovie dello Stato).

Un investimento per 25 milioni, che rappresenta una parte degli investimenti (200 milioni complessivi), nell'ambito di un vasto progetto di rigenerazione urbana, con interventi in diverse zone della città, tra cui il fronte mare del porto turistico degli Scoglietti, dove saranno realizzati 120 alloggi residenziali e 25 stanze di albergo.

"Il campus didattico a indirizzo linguistico e sportivo - ha spiegato Giuseppe Noto ad di Marina Development - sorgerà su un'area di 42mila metri quadrati e ospiterà fino a 500 studenti dai 3 ai 18 anni".

La gestione sarà affidata a una scuola internazionale che organizzerà corsi anche in lingua straniera e sport.

Tempi di realizzazione? "I lavori inizieranno una volta ritirati i permessi della variante, che include anche le aree del porto - conclude Noto -. Attendiamo la conclusione dell'istruttoria di variante urbanistica, entro settembre, per poi presentare il permesso di costruire e iniziare i lavori entro marzo del 2023".

Grande soddisfazione da parte del sindaco della città di confine, Gaetano Scullino: "Nei prossimi cinque anni, Ventimiglia cambierà aspetto: il porto è finito, avremo 1.600 posti auto, una nuova passerella e un nuovo mercato della frutta e verdura; ma anche nuova viabilità e aree pedonali. Il tutto grazie a investitori privati stranieri".