Ventimiglia, tir alla frontiera con 9 tonnellate di sigarette di contrabbando: arrestato l'autista

di Redazione

Sul mezzo la Guardia di Finanza ha trovato 45 mila stecche di sigarette che riportavano in maniera grossolana il marchio di note sigarette americane

Ventimiglia, tir alla frontiera con 9 tonnellate di sigarette di contrabbando: arrestato l'autista

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Imperia ha arrestato per contrabbando l'autista di nazionalità bulgara di un autoarticolato con targa italiana in entrata dalla Francia e sequestrato 9 tonnellate di sigarette prive del sigillo del Monopolio di Stato.

I militari hanno fermato il Tir alla barriera di Ventimiglia e hanno riscontrato anomalie sui documenti di trasporto esibiti.

Grazie a una accurata ispezione del mezzo pesante realizzata anche con l'unità cinofila i militari hanno scoperto che all'interno del rimorchio, oltre ad un piccolo carico di copertura costituito da materiali metallici, erano presenti, inscatolate e posizionate su trenta pedane in legno, 45mila stecche di sigarette per un peso complessivo di 9 tonnellate e un quantitativo totale di 900mila pacchetti che riportavano in maniera grossolana il marchio di note sigarette americane e le avvertenze in lingua italiana.

La Gdf ha sequestrato oltre alle sigarette l'intero autoarticolato e tre telefoni cellulari. Il carico avrebbe fruttato quasi un milione e mezzo di euro.