Condividi:


Ventimiglia, in arrivo pattuglie italo - francesi per sorvegliare il confine

di Redazione

I due Paesi hanno stretto un accordo di collaborazione per contrastare l'immigrazione clandestina: saranno 24 gli agenti in campo

Parte da Ventimiglia (più precisamente dalla Polizia di Frontiera) la costituzione di una 'squadra mista' italo-francese, nata da intenti condivisi tra i Ministri dell'Interno italiano e francese e la cui organizzazione progettuale è curata da un gruppo di lavoro ad hoc, delle rispettive Direzioni Centrali, con il supporto delle Direzioni zonali e dei Settori.

La Squadra Mista il cui organico a regime sarà composto da 12 operatori della Polizia di Frontiera italiana e 12 dalla Paf francese, trova fondamento giuridico negli Accordi di Schengen, negli Accordi di Chambéry, nel Comitato Misto, nonché nel Regolamento d'Impiego firmato dai Capi della Polizia dei due Stati. La fase sperimentale prevede "un dispositivo operativo permanente che assicurerà la sorveglianza transfrontaliera sulla frontiera terrestre tra il dipartimento delle Alpi Marittime e la Provincia di Imperia, da una parte e dall'altra della frontiera, per dare supporto agli altri servizi della polizia francese ed italiana che già operano nell'ambito del contrasto all'immigrazione clandestina".