Tursi, Fratelli d'Italia espelle il consigliere Ubaldo Santi

di Fabio Canessa

Già uscito da 'Vince Genova', non era d'accordo con la vendita delle farmacie comunali decisa dalla giunta

Tursi, Fratelli d'Italia espelle il consigliere Ubaldo Santi

Fratelli d'Italia ha comunicato con una nota che Ubaldo Santi non farà più parte del gruppo consiliare in Comune a Genova. Il consigliere era migrato nell'estate 2018 dal gruppo "Vince Genova" a quello di FdI, sempre all'interno della maggioranza, ma negli ultimi mesi si è trovato più volte in disaccordo con la sua nuova "squadra".

A incrinare in modo definitivo i rapporti il caso della votazione sulla delibera di vendita delle farmacie comunali voluta dalla maggioranza e su cui Santi era critico. Santi ha presentato un esposto in procura a Genova su presunte pressioni da parte di esponenti politici. Nel dossier anche sms inviati dai suoi colleghi del gruppo Sergio Gambino e Valeriano Vacalebre.

Il coordinatore regionale Massimiliano Iacobucci e il gruppo consiliare di Fratelli di Italia, hanno fatto presente la decisione di espellere Santi al presidente del consiglio comunale Alessio Piana. "Siamo e rimaniamo coerenti alla maggioranza di governo della città di Genova e le costanti e continue posizioni del consigliere Santi se pur legittime non sono condivise da Fratelli d'Italia e non conciliano con questa visione - così commenta il coordinatore regionale Iacobucci - ed è per questo motivo che è stato necessario prendere una decisione chiara e coerente".

"Il consigliere Santi è una persona gentile e per bene, ma le sue idee purtroppo non coincidevano con la maggioranza del gruppo" aggiunge Alberto Campanella, capogruppo in Comune a Genova - auguro a Ubaldo ogni bene ed una fortuna politica che merita, spero che ci lasceremo così senza rancori che sarebbero immotivati dato che a unirci è una profonda stima".