Tre chili di cocaina nella carrozzeria di un furgone, arrestati 2 pusher albanesi

di Redazione

La polizia scopre traffico di droga fra Albania e Italia grazie a commerciante d'auto

Tre chili di cocaina nella carrozzeria di un furgone, arrestati 2 pusher albanesi

Due narcotrafficanti albanesi arrestati e sequestrati quasi tre chili di cocaina nascosti in un doppio fondo di un furgone Fiat Doblò. Il traffico illegale di droga avveniva fra l'Italia e l'Albania grazie al fatto che uno dei due arrestati era un commerciante di auto. Con le vetture però, grazie a doppifondi ricavati nelle carrozzerie, in Italia arrivava anche la cocaina.

L'operazione è stata condotta dai poliziotti dalla sezione antidroga della squadra mobile di Genova in collaborazione con la polizia stradale ligure.

In manette in flagranza per il reato di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio sono finiti due cittadini albanesi Aurel Hasanaj e Lika Meti, di 30 e 35 anni, entrambi pregiudicati, trovati in possessi di circa 3 chili di cocaina.

Quasi tutta la droga, confezionata in panetti, è stata trovata nel furgone dio Hasanaj mentre nell'abitazione che l'uomo condivideva con Lika, ufficialmente un commerciante in auto che per questo faceva la spola fra l'Italia e l'Albania, sono stati rinvenuti  altri 50 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.

Il Lika era già stato in passato espulso dall'Italia e aveva il divieto di farvi rientro sino al 2022.