Toti sulla situazione in Afghanistan: "Salviamo chi ha collaborato con l'Italia"

di Marco Garibaldi

"Se una sola di quelle persone verrà lasciata indietro l’Italia perderà credibilità e dignità"

Toti sulla situazione in Afghanistan: "Salviamo chi ha collaborato con l'Italia"

Il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti esprime preoccupazione per la situazione diffile in Afghanistan.

Fondamentale per il governatore ligure non lasciare indietro nessuno: chi ha collaborato con l'Italia deve aver la garanzia di potersi mettere in salvo.

"Leggo che sono oltre 3500 i cittadini afghani che hanno collaborato con la nostra missione e ora rischiano la vita. È stato un gravissimo errore far rientrare i nostri militari e addirittura il nostro ambasciatore (ma non dovrebbe essere l’ultimo a partire portando con sé la nostra bandiera?) prima di averli messi tutti in salvo. La credibilità di uno Stato è tutto. Se una sola di quelle persone verrà lasciata indietro l’Italia perderà credibilità e dignità. Andiamo a prenderli, senza se e senza ma. Abbiamo forza e mezzi per farlo. Abbiamo anche il coraggio?"