Toti: "Non fare il Festival di Sanremo sarebbe stato un errore gigantesco"

di Alessandro Bacci

Il presidente: "Il festival lontano da Sanremo? Mi sembra assolutamente folle dal momento che l'Ariston è a disposizione"

Toti: "Non fare il Festival di Sanremo sarebbe stato un errore gigantesco"

"Certamente non fare il Festival di Sanremo sarebbe stato un errore gigantesco, come fare il festival in un altro posto mi sembra assolutamente folle dal momento che il teatro Ariston è a disposizione". Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti a La 7 commenta la proposta di trasferire altrove il Festival di Sanremo. "L'Ariston trasformato in studio televisivo avrebbe potuto avere un po' di pubblico come ce l'hanno gli studi televisivi, che vedo spesso in tv", dice Toti commentando l'annuncio della Rai che ha deciso per una edizione senza pubblico in sala per rispettare le norme anti covid. "Forse era il caso di spostare il festival di alcune settimane, ma chi fa televisione sa che la stagione pubblicitaria ha i suoi tempi", aggiunge.

"Il Festival e la città di Sanremo sono due realtà indissolubili. Per il resto, è importante che il Festival si svolga in massima sicurezza per residenti, ospiti e addetti ai lavori". Così il sindaco della città dei Fiori, Alberto Biancheri, risponde a Fimi, che suggerisce l'opportunità di realizzare il Festival in una struttura diversa dall'Ariston, che "è stato costruito negli anni Cinquanta e già in periodi normali ha mostrato i suoi problemi strutturali". La Fimi rilancia anche sulla possibilità che l'evento si svolga altrove, fuori da Sanremo, che però detiene i diritti sul nome. "In un contesto così complesso, servono la più grande unità d'intenti e la massima collaborazione tra tutti gli enti, le istituzioni e le parti coinvolte. Le interlocuzioni con la Rai e la direzione artistica sono continue. Siamo in attesa di ricevere i protocolli sanitari validati dal Cts, che andremo poi ad approfondire con prefettura, questura e Asl, anche in relazione al quadro sanitario generale".