Condividi:


Toti: "Basta egoismi, ci sono sfide da definire e affrontare subito"

di Redazione

Il governatore della Liguria contro Conte: "Non avrà i numeri sufficienti per proseguire. Non perda tempo con tatticismi"

"Notizie preoccupanti, sfide gigantesche" esordisce così il governatore della Liguria Giovanni Toti, commentando tramite la propria pagina Facebook, tra le altre cose, vaccini e Recovery.

"Ci sono diverse sfide che vanno affrontate e definite subito - ha proseguito Toti -: la campagna di vaccinazione, l'esigenza di mettere in sicurezza, il dovere di dare risposte alle categorie massacrate dal Covid, lo sblocco dei licenziamenti, l'opportunità di far ripartire l'Italia con il Recovery. Si sta facendo largo il concetto che questo è il momento della responsabilità, non delle pattuglie di responsabili. Un Governo con una maggioranza raccogliticcia non può essere la risposta alle sfide mondiali: Conte non avrà i numeri sufficienti per proseguire il proprio cammino, non si perda altro tempo con egoismi e tatticismi".

In un periodo drammatico, per Toti, c'è bisogno di coesione: "Il Paese o si salverà insieme, oppure darà la peggiore prova di immaturità. Nessun partito da solo ha la forza e la classe dirigente per far fronte a questo sforzo: tutti devono mettere a disposizione le proprie idee ed energie per un Governo forte, in grado di battere i pugni con le case farmaceutiche per avere i vaccini, di trattare autorevolmente con l’Europa per il Recovery, di dare risposte al sistema economico".

Su delle possibili prossime elezioni: "Il voto verrà, siamo una grande democrazia. E verrà il giorno in cui torneremo a dividerci su idee e progetti diversi. Come è giusto che sia. In quel giorno sono certo che gli italiani premieranno chi oggi ha saputo piegare le proprie ambizioni al senso di responsabilità collettiva".