Condividi:


Tirrenia-Cin, Mit e Mise: "Sequestro deciso da organo commissariale autonomo e indipendente"

di Marco Innocenti

"L'operatività degli altri armatori garantirà i trasporti di merci alimentari e farmaceutiche"

Nel braccio di ferro tra Cin e Tirrenia in as, che oggi ha visto il sequestro conservativo dei conti correnti della Compagnia Italiana di Navigazione da parte dei commissari straordinari e l'annuncio da parte di Cin del blocco dei servizi da e per le isole, arriva la presa di posizione dei ministeri dei trasporti e dello sviluppo economico che, in una nota congiunta, precisano "che tale decisione è stata assunta dall’organo commissariale in autonomia e indipendenza di giudizio, sulla scorta di un parere favorevole reso da parte del Comitato di Sorveglianza, organo che – come noto – tutela le ragioni e la posizione del ceto creditorio, nonché a valle di alcuni recenti provvedimenti giurisdizionali".

"I due Dicasteri convocheranno urgentemente il collegio commissariale e Tirrenia CIN - prosegue la nota - in maniera tale che possano essere adeguatamente contemperati – e se possibile tutelati – tutti gli interessi in gioco. Il MIT precisa, infine, che in questa fase critica per il Paese, in emergenza COVID-19, attraverso l’operatività di altri armatori non ci saranno problemi di trasferimento delle merci, in particolare alimentari e farmaceutiche, e di collegamenti con la Sicilia, la Sardegna e le isole minori e che, in caso di particolari necessità o imprevisti, si attuerà un piano straordinario per tutti i collegamenti".

Condividi: