Tigullio Capitale Cultura, Cavo: "Rendiamo questo progetto il più condiviso possibile"

di Marco Garibaldi

1 min, 12 sec

L'assessore regionale alla cultura ha incontrato stamattina i sindaci del territorio

Questa mattina i sindaci del Tigullio si sono riuniti nella sala del consiglio di Chiavari. Un incontro, potremmo dire, storico per definire i prossimi passi per la candidatura del Levante a Capitale della Cultura 2024.

I primi cittadini hanno avuto un confronto con l'assessore regionale alla Cultura Ilaria Cavo.

"Questo progetto è partito da un'idea importante dalla volonta di sue amministrazioni capofila: Chiavari e Sestri Levante che poi hanno coinvolto Recco e Camogli - spiega la Cavo - C'è la necessità però di allargare, il Tigullio non può essere rappresentato da quattro comuni, deve essere rappresentato da tutti i comuni del litorale e dell'entroterra".

"La cultura unisce e non divide - commenta il sindaco di Chiavari Marco Di Capua - La cultura non è di destra né di sinistra ma rappresenta l'interesse di tutto il territorio".

We plan Srl, rappresentata da Roberto Daneo, è la società che le amministrazioni hanno scelto per la definizione della parte operativa della candidatura, operazione che verrà portata avanti insieme alle istituzioni e alle realtà associative.

"Da quando abbiamo deciso di presentare la candidatura il 20 di luglio abbiamo lavorato già tantissimo in da arrivare ad un incarico affidato ad un soggetto autorevole come We plan che ha realizzato importanti candidature e che ci sta aiutando a definire i materiali per coinvolgere tutto il territorio", ha commentato Valentina Ghio, sindaco di Sestri Levante.