Terzo Valico, Tafaria: "Scongiurato il rischio cassa integrazione ma serve soluzione rapida"

di Marco Innocenti

"Resta la questione delle varianti: o si risolve entro un mese o i lavori saranno sospesi". Martedì 14 settembre 24 ore di sciopero e presidio in prefettura

Terzo Valico, Tafaria: "Scongiurato il rischio cassa integrazione ma serve soluzione rapida"

“Abbiamo scongiurato per il momento il rischio di cassa integrazione per i 300 lavoratori di Pavimental che operano nel Terzo Valico, ma la questione delle varianti non riconosciute dal Cociv resta e l’azienda ha detto chiaramente che serve una soluzione entro un mese, altrimenti procederà alla sospensione dei lavori nei cantieri di cui si occupa”. Così Andrea Tafaria, segretario generale Filca Cisl Liguria.  

Ci sarà una riduzione della forza lavoro del 20%, ma gli operai saranno destinati ad altri cantieri italiani. Nell’assemblea di oggi con i lavoratori è stato deciso uno sciopero di 24 ore per martedì 14 settembre, durante il quale è previsto anche un presidio davanti alla sede della prefettura. “Siamo preoccupati – aggiunge Tafaria - chiediamo in tempi brevi un intervento da parte di RFI e del Governo per sbloccare questa situazione”.