Supermercati e negozi di alimentari potranno vendere articoli di cartoleria

di Antonella Ginocchio

Lo consente un’ordinanza della Regione

Supermercati e negozi di alimentari potranno vendere articoli di cartoleria

Consentire alle attività di vendita di generi alimentari e altre attività commerciali non soggette a chiusura il commercio al dettaglio anche di articoli di cartoleria e forniture per ufficio (codice Ateco 47.62.20) in quanto beni essenziali a supporto delle esigenze educative e di istruzione a distanza, a fronte del prolungarsi della chiusura delle scuole oltre che per i lavoratori che svolgono attività d’ufficio in smart working. Questo l’obiettivo della nuova ordinanza della Regione

Penne, fogli, pennarelli, quaderni e tutti gli articoli di cartoleria son così considerati beni essenziali a supporto delle esigenze educative e di istruzione a distanza, oltre che per i lavoratori che svolgono attività d’ufficio in smart working.

Cartolerie e negozi di articoli per ufficio (codice Ateco 47.62.20) possono continuare la vendita esclusivamente via internet o per corrispondenza con consegna a domicilio.

Regione Liguria fa sapere che si sta confrontando con i Sindaci e il Governo per individuare altre modalità che possano venire incontro alle necessità che stanno emergendo durante la quarantena