Confesercenti: “I negozi di vicinato danno luce e vita a quartieri e paesi”

di Antonella Ginocchio

Il presidente di Genova Spigno, a Telenord, spiega che l’invio della campagna “Compra sotto casa ”deve continuare, anche a fine emergenza

“La campagna Compra sotto casa vuole invitare i liguri a fare acquisti nei negozi di vicinato, soprattutto in questo particolare  momento di emergenza , ma questa consuetudine deve andare avanti anche quando la pandemia sarò finita: i negozi di vicinato rappresentano la luce e la vita per i quartieri e per i paesi”. Lo ha detto Massimiliano Spigno, presidente i Confesercenti Genova, durante il live di Telenord, nel presentare l’iniziativa “compra sotto casa”, lanciata dalla Camera di Commercio di Genova, da quella delle Riviere di Liguria e dalle diverse associazioni di categoria del settore.

“E’ significativo che alla campagna abbiano aderito le tutte le associazioni di categoria del settore", ha ribadito Spigno, che ha espresso le sue preoccupazioni per questo difficile momento che ha pesanti ripercussioni  sul commercio.

“Sicuramente tra i più  i più penalizzati ci sono bar e ristoranti – ha detto – E la loro chiusura anticipata alle 18  danneggia anche i negozi: è chiaro che in assenza di pubblici esercizi aperti, in giro c’è meno gente”. Spigno teme che alla fine di questa emergenza saranno molte le saracinesche abbassate.