Condividi:


Spezia, Italiano: "Massima voglia e concentrazione, guai a montarsi la testa"

di Redazione

L'appello del tecnico alla viglia della sfida con l'Atalanta: "Affrontiamo un avversario che ha dato spettacolo e ottenuto risultati straordinari"

L'infermeria che si svuota, le ottime prestazioni dei giocatori impegnati con le Nazionali. Parte da queste due certezze la sfida dello Spezia all'Atalanta, in programma domani alle 18 al Manuzzi di Cesena. Una partita all'insegna del bel calcio visto quanto dimostrato in questo inizio di stagione da chi è già una certezza in Serie A ma anche chi di questo campionato è la rivelazione e vuole continuare a stupire.

“Cosa serve per fermare l’Atalanta? Serve massima voglia e massima attenzione ad un avversario che negli ultimi anni ha dato spettacolo e ottenuto risultati straordinari, in Italia e in Europa. Affrontiamo una delle squadre più complicate, che fa tanti gol e in questi anni è un esempio per tutti. Per noi è una partita bella da giocare, siamo contenti di confrontarci con un avversario di questo valore e vedremo se arriveremo con la testa giusta e se riusciremo a metterli in difficoltà. I complimenti? Fanno piacere, ma guai a montarsi la testa e abbassare la guardia" dice mister Italiano, che per la sfida agli orobici recupera Mattiello, Maggiore, Acampora e Sala, e può contare sui nazionali in gran spolvero, come Pobega e Marchizza con l'Under21, e il difensore albanese Ismajli.

"Sono contento per loro, vederli a questi livelli è un grande orgoglio anche per noi. Dal punto di vista mentale saranno al massimo e per noi possono essere un valore aggiunto - spiega il tecnico delle Aquile liguri -. In settimana abbiamo lavorato bene, e abbiamo recuperato elementi che ci possono dare tanto".