Sicurezza e lotta all'abbandono dei rifiuti, 41 nuove telecamere in giro per la città

di Marco Innocenti

Sale così a 104 il numero di 'occhi elettronici' installati dall'inizio del 2019: 466 il totale di quelli attivi

Sicurezza e lotta all'abbandono dei rifiuti, 41 nuove telecamere in giro per la città

Sono 104 le nuove telecamere installate dall'inizio dell'anno in giro per la città di Genova. Gli ultimi 41 occhi elettronici sono stati installati proprio nelle ultime settimane, in tutti i nove municipi cittadini: 1 nel Centro Est, 2 nel Centro Ovest, 6 in Bassa Valbisagno, 5 nella Media Valbisagno, 7 in Valpolcevera, 5 nel Medio Ponente, 10 nel Ponente e 5 nel municipio Levante. Lo scopo, ovviamente, è quello di aumentare il senso di sicurezza percepita da parte dei cittadini ma anche, nei casi in cui si verificassero dei reati, di fornire strumenti utili per le indagini delle forze dell'ordine.

"Il potenziamento del numero delle telecamere di sorveglianza - spiega l'assessore ai lavori pubblici Pietro Piciocchi - sta portando gli effetti positivi che l'amministrazione auspicava". "Continuiamo ad aumentare il numero di telecamere - gli fa eco l'assessore alla sicurezza Stefano Garassino - al fine di aumentare il monitoraggio territoriale che garantisce maggior sicurezza e al fine di assicurare alla giustizia chi delinque".

I nuovi dispositivi, più tecnologici e performanti, sono tutti ad alta definizione e in formato 16:9, a cupola fissa e ad alta resistenza agli atti vandalici, oltre che ovviamente agli agenti atmosferici. Si vanno così ad aggiungere alle telecamere già installate in giro per la città, portando il parco totale a 466 unità.