Tags:

L'aggressione

Sfascia l'auto del suo creditore a colpi di tubo, interviene la Polizia Locale

di Redazione

La furia dell'aggressore è stata fermata dall'intervento degli agenti del V distretto

Sfascia l'auto del suo creditore a colpi di tubo, interviene la Polizia Locale

Sostenendo di non essere stato pagato per alcuni prestazioni, un uomo è entrato in un'azienda di San Quirico, in Valpolcevera, per chiedere che il debito venisse saldato. Ne è nato un alterco col titolare a seguito del quale quest'ultimo è uscito brandendo un tubo metallico lungo 70 centimetri che ha usato per colpire con forza il veicolo del contendente, una Alfa Romeo, colpendolo ripetutamente con violenza, rompendone i vetri e danneggiandone la carrozzeria in modo significativo.

Un motociclista di passaggio ha visto la scena e ha fermato, poco più avanti, una pattuglia della Polizia Locale del V Distretto territoriale che è intervenuta per far smettere i danneggiamenti e prevenire ulteriori situazioni di rischio per l'incolumità dei cittadini.

Il proprietario dell'auto ha detto anche di essere stato aggredito dall'altro uomo, un professionista italiano quarantunenne residente in riviera, e ha chiesto di essere portato in ospedale per le cure del caso.

Trasportato al pronto soccorso del Villa Scassi, è stato giudicato guaribile in 5 giorni per ferite a un ginocchio. L'aggredito ha detto di voler sporgere denuncia (i reati di danneggiamento e lesioni sono perseguibili solo a seguito di querela di parte) e ha consegnato agli agenti un video realizzato col suo telefonino in cui si vede l'altro uomo accanirsi contro il suo veicolo. Il tubo di metallo è stato sequestrato.