Tags:

serra riccò

Serra Riccò alle prese con la bomba inesplosa e la peste suina. Il sindaco: "Per ora nessuna evacuazione"

di Matteo Angeli

"I cinghiali sono ovunque e anche i lupi si stanno avvicinando al paese. Si sta facendo poco per contenere il problema"

A Serra Riccò la bomba inesplosa è lì a pochi metri dalla sede stradale e dalle abitazioni. Il sindaco Angela Negri guarda la buca, sconsolata. "Ci mancava questa - dice - è un problema grosso intanto perchè ho la responsabilità della sicurezza dei cittadini e poi perchè ci sono già grossi problemi al traffico. Ora abbiamo messo il senso unico alternato e non ho dato ordine di evacuazione delle case, sarebbe un disagio troppo grosso. Verranno martedì a portare via questo ordigno, per ora non nmi hanno detto ancoras niente su come saranno le procedure".

La bomba inesplosa della Seconda guerra mondiale è stata trovata in una aiuola vicino la strada provinciale nei giardini Castagna dove in questi giorni sono in corso lavori per la riqualificazione del parco. 

Quella della bomba non è l'unico problema in questi giorni a Serra Riccò dove si è registrato il secondo caso di peste suina. " I cinghiali sono ovunque e anche i lupi si stanno avvicinando al paese - conclude il sindaco - purtroppo mi pare si sta facendo poco per contenere questo fenomeno. Ci sono attività che stanno ancora subendo danni  e molte zone sono ancora vietate"