Scuola, il Comitato Tecnico Scientifico: "Le superiori possono tornare in presenza"

di Marco Innocenti

"Le regioni che non lo faranno se ne assumono la responsabilità": fra queste c'è anche la Liguria

Scuola, il Comitato Tecnico Scientifico: "Le superiori possono tornare in presenza"

Le scuole superiori possono tornare in presenza nella misura del 50% e fino al 75% come previsto dal Dpcm del 14 gennaio. È questo, secondo quanto si apprende, il parere degli esperti del Comitato tecnico scientifico che si sono riuniti d'urgenza nella mattinata di oggi, domenica 17 gennaio, dopo la richiesta del governo di un'indicazione sul ritorno in classe degli studenti delle scuole superiori e dopo che alcune regioni, Liguria compresa, hanno deciso diversamente.

"Se ne assumano la responsabilità" avrebbero detto gli esperti del CTS che più volte, negli ultimi mesi, hanno indicato la questione scuola come una "priorità" e in diverse occasioni hanno ribadito la necessità del ritorno in classe degli studenti. La richiesta di esprimere un parere su un eventuale rinvio della didattica in presenza per gli studenti della scuola secondaria sarebbe arrivata in mattinata agli scienziati ai quali però non era stato chiesto alcun parere sulla questione nei giorni scorsi, prima che entrasse in vigore il nuovo Dpcm con l'indicazione del ritorno in presenza degli studenti delle superiori al 50%. 

In Liguria però il governatore Toti ha deciso di rinviare ancora il rientro in classe per le superiori, almeno fino al prossimo lunedì 25 gennaio, anche se la chiusura potrebbe protrarsi ulteriormente. La decisione verrà presa in settimana, anche alla luce dei nuovi dati epidemiologici regionali.