Scoprire l'ambiente "Camminando a Moneglia"

di Redazione

Tra le visite guidate spiccano quelle all’Oratorio dei Disciplinanti, e al Chiostro Francescano

Il LabTer, Centro di Educazione Ambientale di riferimento per il Tigullio Orientale, anche nel mese di agosto rinnova il tradizionale appuntamento delle visite guidate, finanziate dal Comune di Moneglia, curate da guide turistiche abilitate. Si segnalano in particolare le aperture straordinarie di due dei più preziosi scrigni d’arte e storia del paese, l’Oratorio dei Disciplinanti, e l’11 agosto il Chiostro Francescano, ogni martedì sera dalle 21 alle 23, vero e proprio gioiello monegliese. 

Il LabTer Tigullio ha inoltre progettato assieme all’amministrazione comunale di Moneglia alcune attività sul territorio che coinvolgano sia adulti sia bambini e ragazzi, cittadini, residenti e/o ospiti di Moneglia, con iniziative all’aria aperta che prevedano passeggiate, o meglio, camminate alla scoperta delle frazioni del territorio in occasione delle festività patronali. 

Per scoprire, e riscoprire, gli aspetti storici e naturalistici, ma nello stesso tempo creare maggiore consapevolezza sull’ambiente, il primo appuntamento che viene proposto sarà lunedì 10 agosto, con il “Escursione all’alba San Lorenzo”, un’escursione che ripercorre parte del tracciato di un’antica mulattiera che portava alla chiesa di San Lorenzo, l’antica parrocchia di Moneglia. Proprio il 10 agosto si svolgerà a San Lorenzo la festa patronale con la Santa Messa alle ore 9.30, quindi si prevede partenza alle ore 8.00 dalla Piazzetta della Pro Loco, in pieno centro cittadino, per poter raggiungere ancora col fresco del mattino la chiesetta e poterla così visitare. Chi vorrà potrà inoltre partecipare alla funzione religiosa, mentre chi non sarà interessato potrà rientrare in paese. L’escursione guidata sarà l’occasione per camminare tra gli ulivi, ammirare il paesaggio e il mare sottostante, nonché visitare la chiesa aperta per l’avvenimento. 

La festa del 10 agosto un tempo coinvolgeva proprio tutto il paese e tutti gli abitanti delle frazioni Facciù e San Lorenzo. Del resto la venerazione riservata a questo martire cristiano è testimoniata dalla presenza di proverbi contadini, come quelli in pronostico di buon raccolto (“Da San Loenso l’è ancon a tempu, a San Roccu l’è stetu troppu”). L’itinerario è piuttosto facile, in parte su strada asfaltata, in parte su sentiero.  

Lunedì 17 agosto sarà invece la volta di San Rocco, festeggiato il giorno prima, domenica 16, al Bracco. In questo caso l’escursione verrà svolta in orario serale e in discesa; il punto di ritrovo è alle 18.30 al Bracco, presso il ristorante Davidin, per poi proseguire a piedi, visitare la chiesetta del Bracco, parlando anche di antiche strade che facevano tremare i viandanti e percorrendo la mulattiera che scende, raggiungere prima la piccola località di Roverano e poi la frazione del Casale con la suggestiva chiesa di San Giacomo, finché godendo di splendidi panorami si arriva a Moneglia. Ai partecipanti si consiglia di recarsi al Bracco con autobus di linea che parte dal Comune di Moneglia alle ore 18.07, dalla stazione ferroviaria di Sestri Levante alle 17.40. 

Ogni iniziativa è gratuita e dedicata alla conoscenza del territorio e all’ambiente e rivolta sia ad adulti in generale sia a famiglie con bambini di ogni età, residenti ed ospiti di Moneglia. Per le escursioni sono necessari scarponi o pedule o scarpe con la suola scolpita e scorta d’acqua.

Secondo le linee guida indicate nella normativa sul Covid-19 per partecipare a queste iniziative occorre prenotare contattando l’ufficio turistico della Pro Loco di Moneglia, in Corso Libero Longhi 32, telefono 0185 490576.