Savona, sequestrate tre aree trasformate in discarica

di Redazione

Trovate anche 26 auto abbandonate, rifiuti speciali e pericolosi. I due responsabili sono stati rintracciati e denunciati

Savona, sequestrate tre aree trasformate in discarica

Militari della Guardia di Finanza di Savona hanno sequestrato nei comuni di Altare, Ceriale e Albenga, tre aree adibite a discariche abusive e denunciato i rispettivi responsabili. I finanzieri della Compagnia di Albenga hanno sequestrato, in località Parei a Ceriale ed in Regione Bagnoli ad Albenga, due aree adibite a deposito incontrollato di rifiuti speciali e pericolosi, tra cui frammenti e lastre danneggiate in "eternit", materiale considerato cancerogeno. In particolare, sono stati sequestrati, su una superficie di circa 16.000 mq, oltre alle lastre in fibrocemento, elettrodomestici, mobili demoliti, serramenti, vari rifiuti solidi, materiale ferroso vario, pc, stampanti, fotocopiatrici, macchine da scrivere, monitor e tv, pneumatici, rifiuti derivanti da demolizioni e dismissioni di attività edile, bombole di gas metano, sedili di auto. I responsabili dell'attività illecita sono i titolari di due società agricole: sono stati denunciati.

I finanzieri della Tenenza di Cairo Montenotte, invece, hanno individuato, in comune di Altare, un'area di circa 450 mq. adibita a deposito di veicoli non più utilizzabili: erano 26 ed essendo fuori uso sono da considerarsi "rifiuti pericolosi". Tutto è stato sequestrato. Un imprenditore titolare di un autosalone è stato denunciato. L'area è nel centro abitato.