Savona, morto l'uomo azzannato dal cane dei vicini

di Redazione

Era nel reparto rianimazione dopo aver subito pesanti morsi al volto, indagato il proprietario

Savona, morto l'uomo azzannato dal cane dei vicini

E' morto Giampaolo Rebella, l'uomo di Stella nel Savonese che martedì era stato morso dal cane di grossa taglia dei vicini. Il capocantiere di Ata (l'azienda dei rifiuti), 55 anni, era ricoverato a Genova nel reparto di Rianimazione dell'ospedale San Martino dove era stato operato. Dopo la seconda operazione chirurgica per ricostruire il volto e ridurre le fratture provocate dal molosso, Rebella non si era più ripreso.

A preoccupare i medici erano stati i danni estesi in tutto il corpo, ma soprattutto le ferite alla testa con danni agli occhi e al tessuto cerebrale. Quando il molosso gli si è avventato contro Rebella aveva cercato di difendersi con le braccia e le gambe, ma non è riuscito a ripararsi dall'assalto del cane. Il mastino lo aveva assalito non appena varcato come ogni giorno il cancello in comune con la villetta dei vicini. Il cane è stato nel frattempo posto sotto sequestro, affidato ai proprietari e rinchiuso in una gabbia.

E' indagato per omicidio colposo il proprietario del mastino. Il sostituto procuratore Elisa Milocco ha aperto un fascicolo ipotizzando questo reato a carico del proprietario del cane e ha disposto l'autopsia affidata al medico legale Marco Canepa di Genova. L'inchiesta dovrà ricostruire la dinamica dell'aggressione per stabilire eventuali responsabilità e capire se la tragedia poteva essere evitata.