Sassello, padre e figlio intossicati dalla stufa a gas

di Edoardo Cozza

L'allarme dato dai vicini che hanno percepito un cattivo odore: i due erano coscienti, ma sono stati trattati comunque con la camera iperbarica a Genova

Sassello, padre e figlio intossicati dalla stufa a gas

A causa del mal funzionamento della stufa a gas un 50enne e il padre di 82 anni sono rimasti intossicati, mentre si trovavano nella cantinetta della loro abitazione, una seconda casa. È accaduto la scorsa notte a Sassello. L'allarme è stato lanciato dai vicini che hanno percepito un forte odore di gas e hanno chiamato i vigili del fuoco. Sul posto sono arrivati anche i militi della Croce Rossa e l'automedica.

All'arrivo dei soccorritori i due uomini erano coscienti. Sono stati trasportati all'ospedale San Paolo di Savona per accertamenti. Per il 50enne è stato necessario il trasferimento alla camera iperbarica del San Martino di Genova. Nel frattempo i vigili del fuoco hanno provveduto a mettere in sicurezza la zona, un intervento che ha richiesto parecchie ore.