Condividi:


Santa Margherita: finto disperso chiede scusa, nessun provvedimento per lui

di Redazione

Le sue ricerche sono costate circa 20 mila euro, ma ha avuto solo il torto di dimenticare in spiaggia i suoi effetti personali

Era andato via in costume sull'auto degli amici lasciando in spiaggia vestiti e documenti l'uomo cercato per ore a Sestri Levante da un ingente dispiegamento di soccorritori, tra vigili del fuoco, carabinieri e capitaneria di porto. Si temeva che dopo un bagno in mare il 44enne, lo psicologo genovese Marco Paltella, fosse annegato. Invece, è stato scoperto dopo diverse ore, dopo il tuffo era tornato a casa con alcuni amici. A quanto risulta, l'euforia della abbondante libagione gli ha fatto dimenticare sull'arenile della zona Caladda i vestiti con cellulare e documenti.

Rientrato a casa nella vicina Lavagna si è messo a dormire. Tre persone hanno però trovato i vestiti sul bagnasciuga e hanno dato l allarme. L'uomo stamani si è scusato con le forze dell'ordine. Le ricerche, è stato calcolato, sono costate circa 20 mila euro.

Hanno coinvolto 35 unità con l'uso di sofisticate attrezzature per individuare corpo umani sul fondale. Lo psicologo è stato convocato in ufficio della Locamare per spiegare l'accaduto ma a suo carico non ci sarà alcun provvedimento: nessuno aveva reclamato la sua assenza e lui ha avuto il solo torto di aver abbandonato indumenti ed effetti personali.