Tags:

Gaslini Liguria toti ospedali hub

Sanità, nasce "Gaslini Liguria": l'ospedale diventa centro della rete delle pediatrie liguri

di Marco Innocenti

Dal 1° luglio tutti i reparti infantili degli ospedali della nostra regione diventeranno poli dell'hub centrale genovese

Sanità, nasce "Gaslini Liguria": l'ospedale diventa centro della rete delle pediatrie liguri

Dal 1° luglio le pediatrie e le neonatologie degli ospedali liguri diventeranno Poli dell’istituto Gaslini. E il Gaslini sarà il primo istituto di ricovero e cura a carattere scientifico a dotarsi di una rete di punti ospedalieri territoriali collegati all’hub genovese, attraverso i quali gestire in modo unitario l’assistenza pediatrica in ragione del suo livello di complessità. Gradualmente, quindi, anche le risorse professionali mediche e delle altre professioni adibite alle funzioni sanitarie e assistenziali in ambito pediatrico e neonatologico si integreranno nell’organizzazione dell’Istituto genovese, in un percorso che si concluderà comunque entro il 31 dicembre 2023.

A coordinare l’attuazione del progetto sarà la cabina di regia regionale istituita presso la Struttura di missione per la sanità ligure, integrata per l’occasione con un responsabile per ciascuna azienda. Questo è quello che prevede la delibera approvata oggi dalla Giunta regionale, su proposta del presidente della Regione e assessore alla Sanità Giovanni Toti.

Nella giornata in cui il Paese esce dallo stato di emergenza per la pandemia da Covid-19 - afferma Toti – abbiamo subito approvato una delibera che garantisce l’attuazione del progetto Gaslini Liguria, per garantire non solo la presenza del ‘marchio’ ma soprattutto delle professionalità in ambito clinico e scientifico del nostro Istituto di ricovero e cura pediatrico. In questo modo prosegue il percorso avviato a dicembre per attuare quello che sarà un cambiamento epocale, con la diffusione a livello regionale delle migliori risorse, umane e scientifiche, di cui disponiamo".

"L’obiettivo condiviso - prosegue Toti - è infatti quello di garantire la migliore risposta, la più qualificata possibile, ai bisogni assistenziali e di cura dei pazienti pediatrici, facendo in modo che le specifiche competenze e le eccellenze in ambito clinico e di ricerca scientifica proprie dell’Istituto Gaslini possano svilupparsi a beneficio di tutte le realtà territoriali liguri, determinando in questo modo anche una riduzione della mobilità passiva. Questo progetto assicurerà anche un significativo efficientamento e standardizzazione dei costi, con il contestuale potenziamento in termini qualitativi e quantitativi delle attività assistenziali erogate. Con il trasferimento del personale in capo al Gaslini riusciremo a rispondere anche ad un’altra esigenza legata alla carenza di pediatri, per altro non solo ligure ma nazionale”.