Condividi:


Sampdoria, Ranieri: "Usciamo a testa alta, rigore su Quagliarella? Non credo ci fosse"

di Maria Grazia Barile

Il tecnico blucerchiato spiega la formazione iniziale: "Non volevo far giocare la Lazio e mettere in condizione i miei tre attaccanti di sfruttare le proprie qualità"

"Forse è mancato l'ultimo passaggio per mettere gli attaccanti in condizione di segnare. Abbiamo avuto supremazia, ma molto fumo e niente arrosto. Onestamente non posso rimproverare nulla ai ragazzi, abbiamo fatto un'ottima partita contro un'ottima Lazio". Così Ranieri dopo la sconfitta di misura all'Olimpico.

Il tecnico parla di una gara molto equilibrata sino al gol laziale: "La Lazio ha rotto gli indugi su un nostro errore. Con una squadra che sappiamo che gioca sulle seconde palle è stato un po' un harakiri. Sul finale di primo tempo abbiamo spinto e abbiamo creato tanto, nonostante Reina non abbia fatto grandi parate. Non hanno però passato un pomeriggio semplice, sono stati sempre sul chi va là".

Ranieri analizza l'occasione finale capitata a Quagliarella fermato da Musacchio: "Non credo ci fosse il rigore, l'ho rivisto e non credo ci sia stato un fallo netto su Quagliarella. Va bene quello che decide il Var"