Sampdoria, Ranieri: "Futuro? Penso solo a fare punti il resto sono chiacchiere"

di Alessandro Bacci

Il tecnico: "Non siamo ancora salvi, voglio che i ragazzi ce la mettano tutta per chiudere il campionato a 52 punti"

Sampdoria, Ranieri: "Futuro? Penso solo a fare punti il resto sono chiacchiere"

"Il futuro? La società conosce il mio pensiero. Abbiamo fatto 26 punti all'andata e dobbiamo cercare di conquistarne altrettanti in questo girone di ritorno. La squadra ci deve provare. In testa ho solo questo, il resto sono solo chiacchiere". Così Claudio Ranieri, ai canali ufficiali della Sampdoria. Dietro l'angolo c'è la sfida di domenica col Napoli ma l'attualità è il rinnovo del contratto dell'allenatore in scadenza. Una partita ancora aperta anche se in mattinata il presidente Massimo Ferrero lo aveva blindato ("Ranieri e Quagliarella non si toccano"). Ma a questo il tecnico pare non pensare e chiede ai suoi di non mollare e fare un finale di stagione col botto: "Non siamo ancora salvi, voglio che i ragazzi ce la mettano tutta per chiudere il campionato a 52 punti".

Sulla formazione c'è il rebus a centrocampo con la doppia assenza di Adrien Silva (squalificato) ed Ekdal (infortunato): "Deciderò domenica mattina", spiega Ranieri che in attacco dovrebbe affidarsi ancora a Quagliarella e Gabbiadini: "Giocano insieme da tanto tempo e conoscono bene quello che chiedo".

Poi il tecnico si concentra sul Napoli: "Hanno qualità in tantissimi giocatori, ora stanno tutti bene e sono certo che faranno un finale di campionato di primissimo livello. Che Napoli vi aspetto? "E' una squadra importante, un avversario prestigioso che sta lottando per entrare in Champions League: sappiamo il loro potenziale e la forza d'urto di cui dispongono e quindi bisognerà fare una grande partita".