Sampdoria, Ranieri: "Alla fine risultato giusto, complimenti ai ragazzi"

di Alessandro Bacci

Il tecnico: "Contento del nostro secondo tempo. Il finale? Si dovrebbe sgonfiare il pallone, romperlo, buttare tutto per terra..."

Sampdoria, Ranieri: "Alla fine risultato giusto, complimenti ai ragazzi"

I gol di Bereszynski e Gabbiadini non sono bastati alla Sampdoria per trovare il successo contro il Cagliari. All'ultimo secondo Nainggolan ha regalato ai suoi il pareggio. Ma Claudio Ranieri non è arrabbiato e analizza così la gara. "Ci abbiamo messo un tempo per carburare. Complimenti al Cagliari che trovava sempre il giocatore libero - ha spiegato il tecnico della Samp -. Nel secondo tempo abbiamo cambiato, è entrato Ramirez e così Duncan non era più così solo, da quel momento abbiamo iniziato a pressare più alti, li abbiamo chiusi nella propria metà campo, anche se in contropiede potevano fare il secondo. Ma sono contento del nostro secondo tempo pur se dispiaciuto di come abbiamo preso i due gol: perché uno sul fallo laterale sapevamo che mettevano sempre la palla sull'uomo più lontano per far venire gli altri a rimorchio e poi il pareggio ad un secondo dalla fine".

Un finale convulso con uno scontro in area in pieno recupero che ha interrotto il gioco e da quel momento è cambiato tutto. "L'arbitro ci ha detto -come riprende il gioco ancora 2'40''- e noi a 2'10'' avevamo la palla in mano con il nostro portiere. A quel punto si dovrebbe sgonfiare il pallone, romperlo, buttare tutto per terra. Però credo che alla fine il risultato sia giusto perché anche il Cagliari non ha mai mollato. Faccio però complimenti ai miei ragazzi che non si sono mai arresi e so che dispiace ma bisogna capire che dall'altra parte c'è una squadra che ha meritato il pari".