Sampdoria-Cagliari 2-2, tre minuti di fuoco non bastano: la beffa nel finale

di Alessandro Bacci

Bereszynski e Gabbiadini ribaltano la sfida dopo l’iniziale vantaggio di Joao Pedro. Al 96’ Nainggolan trova il destro che vale un punto fondamentale

Sampdoria-Cagliari 2-2, tre minuti di fuoco non bastano: la beffa nel finale

La Sampdoria pareggia 2-2 al Ferraris contro il Cagliari dopo aver pregustato la vittoria. Dopo una partita brutta, con poche idee in campo la Samp era riuscita nell’impresa di ribaltare il risultato. Un tiro allo scadere dei minuti di recupero lascia l’amaro in bocca agli uomini di Ranieri.

Il primo tempo è avaro di emozioni. Il Cagliari parte subito con maggiore grinta. La partita si sblocca dopo appena dieci minuti: Joao Pedro entra in area e scarica un destro violentissimo, Audero compie il miracolo e respinge ma sul pallone si fionda ancora il brasiliano che trova la rete. 1-0 per gli ospiti ma difesa blucerchiata completamente immobile e molle sulla marcatura. La reazione non arriva, la Samp tiene un buon possesso palla ma l’attacco è totalmente sterile. Per il primo tiro bisogna attendere il 34’ con un rasoterra di Candreva che termina sul fondo senza creare pericoli. Le squadre vanno a riposo sullo 0-1, con una Sampdoria che ancora una volta sbaglia atteggiamento.

Nella ripresa Ranieri cambia modulo inserendo Ramirez al posto di Augello. Per vedere il tiro in porta dei blucerchiati bisogna attendere il 61’ con un bel sinistro a giro da fuori area parato da Cragno. La sveglia stenta ad arrivare, Ranieri tenta anche gli inserimenti di Thorsby e Gabbiadini. Il Cagliari sembra in assoluto controllo del match ma al 77’ arriva la svolta. Bereszynski riceve un pallone sulla fascia destra in area di rigore, il polacco non ci pensa due volte e scarica un destro di estrema violenza. Cragno non può nulla, 1-1 inaspettato. I rossoblu vanno in crisi e la Samp capisce che il momento è ideale. Tre minuti più tardi Gabbiadini dalla trequarti tenta il sinistro senza pensarci due volte: il pallone si infila in rete con una potenza inaudita è ancora una volta Cragno può solo guardare. In tre minuti i blucerchiati ribaltano la gara. Il Cagliari incredulo nel finale tenta di rimettere in piedi la gara. La svolta arrivanti minuti di recupero quando, Nainggolan si inventa un destro dalla distanza che termina in rete a fil di palo. Una rasoiata che sorprende Audero. 2-2 Dopo un silent check del var per un presunto colpo di mano, l’arbitro fischia la fine della gara. All’ultimo secondo il Cagliari agguanta un punto vitale ma quanti rammarichi per la Samp...