Sampdoria, Ramirez: "Il rigore? Per fortuna è entrato ma che spavento"

di Marco Innocenti

"Dobbiamo lottare sempre così poi il risultato sarà la diretta conseguenza. La Spal? Testa al recupero poi ci penseremo"

Due goal su rigore, il primo decisamente fortunato, il secondo quasi perfetto. Gaston Ramirez mette il suo doppio sigillo sulla delicatissima sfida contro il Lecce e consegna alla Sampdoria tre punti che potrebbero, alla fine, valere un'intera stagione. "Sapevamo che questa gara contro il Lecce era così importante - commenta - Era uno scontro diretto quindi abbiamo giocato una grande partita. Abbiamo anche commesso degli errori come abbiamo fatto anche in altre gare ma abbiamo lottato fino alla fine e per fortuna abbiamo fatto risultato. I rigori? Il primo l'avevo calciato bene e per fortuna è entrato ma mi sono spaventato davvero tanto, il secondo vicino al palo è sempre difficile per il portiere".

Salvezza un po' più vicina: "Noi dobbiamo credere in quello che stiamo facendo - aggiunge Ramirez - Dobbiamo giocarle tutte così, lottando, poi il risultato è una conseguenza di quello che fai in campo. Oggi abbiamo vinto grazie a due rigori ma la prestazione c'è stata. Il mister ci dà la carica e la spinta che ci serve nei momenti di difficoltà, noi siamo contenti di averlo qui e dobbiamo sfruttarlo. Adesso arriva la Spal, un'altra partita importante ma testa sul recupero e pensiamo a suo tempo alla partita".