Condividi:


Sampdoria, l'imperativo di Ranieri: "Sempre sopra la soglia salvezza per evitare brutti scherzi"

di Redazione

Il tecnico: "In tutti noi c’è una voglia pazzesca di far bene"

La Sampdoria mette finalmente nel mirino la data del 20 giugno. Il campionato di Serie A riprenderà presto e tutta la squadra deve ritrovare la giusta concentrazione per questo strano finale di stagione. "Ritrovarsi e tornare a calcare il terreno di gioco è una sensazione bellissima. In tutti noi c’è una voglia pazzesca di far bene - ha detto Claudio Ranieri al canale ufficiale blucerchiato - La cosa più importante per me e i preparatori è stata quella di non caricare troppo i ragazzi, mi sono raccomandato di salire gradatamente. I ragazzi hanno svolto a casa il lavoro richiesto e sono stato contento".

Il tecnico ha parlato di alcune curiosità nei suoi allenamenti: "Non ho voluto contrasti, non per il Covid dato che ci fanno tanti test a settimana. Lo scopo era fare rientrare i ragazzi in clima partita lentamente. Ora che sappiamo che il 20 ci sarà la prima partita incrementeremo."

Nel finale di stagione ci sarà la novità delle cinque sostituzioni: "Sono una grande cosa. Il caldo e le partite ravvicinate portano il rischio di sfruttare troppo i calciatori. Quando ci saranno tre partite a settimana lo stress sarà notevole. È tanto che i ragazzi non giocano, quindi ricaricare le energie nervose non è facile. Dobbiamo farlo per salvarci".

Come sarà riprendere dopo due mesi? "La ripresa dopo due mesi di stop sarà un’incognita e ai ragazzi ho predicato cautela: man mano che ci avvicineremo al campionato aumenteremo i giri del motore".

Sull'obiettivo salvezza: "Gli stimoli a noi non mancano, siamo in piena lotta. Non sappiamo se questa stagione si concluderà: per questo dico sempre ai miei che dovremo essere bravi a rimanere sempre sopra la soglia della salvezza per metterci al riparo da brutti scherzi".