Sampdoria-Genoa 1-1, la cronaca live del match

di Alessandro Bacci

Jankto sblocca la sfida con un incredibile sinistro a giro, Perin pietrificato. Scamacca pareggia con un destro violentissimo

Sampdoria-Genoa 1-1, la cronaca live del match

90+3' Termina la sfida

90' Tre minuti di recupero

87' Tiro di Candreva servito di tacco da Thorsby, pallone altissimo

85' Cambio per il Genoa: dentro Radovanovic e Melegoni e fuori Zajc e Lerager

85' Ammonito Bereszynski per una spinta a centrocampo

84' Tentativo di Pjaca dal limite dell'area, pallone forte ma centrale parato da Audero

83' Cambio per la Sampdoria: dentro Leris e fuori Jankto

82' Punizione di Candreva dai 20 metri alta di poco

77' Keita lanciato a rete calcia forte ma il pallone è troppo centrale e Perin salva in due tempi

76' Cambio per il Genoa: dentro Pellegrini e fuori Criscito

73' Cambio per la Sampdoria: dentro Candreva e fuori Damsgaard

72' Cambio per il Genoa: dentro Pjaca e fuori Scamacca

70' Incredibile occasione per la Samp! Palo di Keita, sulla respinta Daamsgard spara il tap-in fuori!!

67' Scamacca in contropiede tenta il destro dal limite, pallone alto

64' Triplo cambio per la Sampdoria: dentro Keita, Silva e Verre per Ramirez, Quagliarella ed Ekdal

58' Ammonito Jankto per un'evidente trattenuta di maglia

49' Pandev recupera un pallone e tenta il sinistro a giro dal limite dell'area, Audero blocca senza troppi problemi

46' Inizia il secondo tempo

----------------------------

45' Termina il primo tempo. 1-1 al Ferraris

38' Grande occasione per il Genoa, Bereszynski scivola e apre una prateria al Genoa. Rovella arriva alla conclusione servito da Scamacca ma il suo tiro è deviato in corner

37' Ammonito Ekdal per un fallo a centrocampo su Badelj

36' Colpo di testa di Tonelli sugli sviluppi di un corner, pallone alto sopra la porta difesa da Perin

27' GOAL GENOA Scamacca riceve un pallone in area e di prima intenzione scarica un destro fortissimo in porta. 1-1 al Ferraris

26' Incredibile Audero smanaccia un colpo di testa a botta sicura di Zapata, un colpo di reni impossibile

22' GOAL SAMPDORIA Jankto con un incredibile sinistro a giro sblocca la gara. Perin immobile

20' Ramirez entra in area da posizione defilata e tenta il sinistro, pallone altissimo

17' Ammonito Lerager per una trattenuta su Ramirez lanciato in contropiede

13' Primo tiro anche per la Sampdoria con Augello che arriva dalle retrovie e scarica un sinistro forte ma altissimo

4' Ammonito Quagliarella per un brutto fallo, seppur involontario, su Badelj

3' Primo squillo per il Genoa con Pandev che tenta il sinistro dal limite dell'area. Pallone debole sul fondo

1' Inizia la sfida

Tutto pronto al Ferraris per il 121° derby della Lanterna fra Sampdoria e Genoa. Claudio Ranieri punta sulla continuità, lanciando il giovane Daamsgard in una partita così importante e lasciando in panchina inizialmente Candreva. Maran, invece, punta sull'esperienza di Pandev e la fame di Scamacca. Torna Criscito e i rossoblu, dovrebbero passare a una difesa a quattro. Di seguito le formazioni ufficiali:

SAMPDORIA (4-4-1-1): Audero; Bereszynski, Tonelli, Yoshida, Augello; Jankto, Thorsby, Ekdal, Damsgaard; Ramirez; Quagliarella. All. Ranieri

GENOA (4-3-2-1): Perin; Biraschi, Goldaniga, Zapata, Criscito; Lerager, Badelj, Rovella; Pandev, Zajc; Scamacca. All. Maran

"Senza tifo sarà un derby anonimo", confessa il grande ex doriano Antonio Cassano. La Sampdoria ci arriva da favorita ma il Grifone è pronto a graffiare: "Noi siamo il Genoa, guardiamo negli occhi tutti quanti. Affrontiamo tutti a viso aperto senza paura di niente", ha detto il tecnico Rolando Maran che a Pegli insieme alla squadra ha ricevuto la carica del popolo genoano sintetizzata in uno striscione "Al vostro fianco con cuore e mente. Distruggete le rumente". I tifosi del Genoa sognano il bis dopo il trionfo di luglio.

Dal ponente genovese a Bogliasco, la palla passa a Keita che potrebbe essere la carta a sorpresa nel corso del match. L'ex laziale e interista può garantire freschezza e qualità anche se non è ancora al top. "Serve la personalità giusta per poter affrontare il derby e portarlo a casa. È un derby caldo, molto sentito dalla città e ho sentito che è uno dei migliori d'Italia. Penso che non ci siano favoriti: è una partita unica e si deve dare il 100%. Sono felice di giocarlo", dice l'attaccante. E sulla stessa lunghezza d'onda è l'allenatore blucerchiato Claudio Ranieri che ha ribadito a gran voce nei giorni scorsi che non ci sono gerarchie quando c'è in palio la supremazia cittadina: "Nel derby si azzera tutto, la classifica non conta".