Condividi:


Sampdoria, Ferrero: "Ranieri resta? Glielo devo chiedere"

di Alessandro Bacci

Il presidente: "Se gli diciamo che servono più persone come lui mi chiede più stipendio. Agnelli? Ho sempre votato contro di lui, rimango allibito"

"Agnelli? Ho sempre votato contro di lui, non gli sono mai andato dietro. In un momento così complicato fa una cosa del genere? Io non ho parole. Se andiamo dietro a gente con il delirio di onnipotenza non andiamo da nessuna parte". Così il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero intervistato a Radio Marte nel corso della trasmissione "Si gonfia la rete" va all'attacco del presidente della Juventus sul progetto della Superlega: "Io rimango allibito perché secondo me Andrea è una brava persona. Non so che disegno abbia in mente e non so se sia stato trasportato da qualche idea".

E su possibili sanzioni nei confronti dei club che avevano inizialmente aderito aggiunge: "Me lo auguro. Il danno non è mio ma degli italiani. Abbiamo una persona di spessore come presidente della Figc: lui saprà come fare. Gravina e gli organi preposti a questo giudizio sapranno ciò che si deve fare".

Poi si parla anche del futuro di Claudio Ranieri che nelle prossime ore potrebbe incontrare proprio Ferrero a Crotone dove la Sampdoria stasera sarà impegnata in campionato: "Se gli diciamo che servono più persone come lui mi chiede più stipendio. Lui è veramente un uomo di calcio, all'alba dei suoi 69 anni non ha bisogno di questo lavoro, lo fa solo per passione cerca di dare un imprinting ai giovani. Resta? Questo lo devo chiedere a lui".