Sampdoria disastrosa, attacco inesistente e difesa colabrodo: il Torino vince 3-0

di Alessandro Bacci

Prestazione a tratti imbarazzante, i granata passano con estrema facilità con Praet, Singo e Belotti. Blucerchiati in totale confusione

Sampdoria disastrosa, attacco inesistente e difesa colabrodo: il Torino vince 3-0

La Sampdoria cade 3-0 in trasferta contro il Torino. Una partita disastrosa per i blucerchiati da tutti i punti di vista. Un solo tiro in porta in 90 minuti, due reti subite, un'espulsione e reazione inesistente. D'Aversa decide di schierare un'inedita difesa a tre con Quagliarella unica punta, una sorta di 3-5-1-1 che non ripaga l'allenatore. I blucerchiati si dimostrano in totale confusione come il proprio allenatore, incapaci di creare pericoli e di contenere gli attacchi avversari. La posizione di D'Aversa non può che essere in bilico.

Nei primi quindici minuti di gara succede poco o nulla allo stadio Grande Torino, al 16' però arriva la svolta. Linetty si inserisce sulla sinistra e mette in mezzo un gran pallone rasoterra per Praet, il belga trova l'opposizione di Audero ma sul secondo tiro trova la rete. 1-0 Torino. La Sampdoria non reagisce e dopo mezz'ora la squadra di D'Aversa non si avvicina mai alla porta avversaria. La prima pseudo occasione per la Samp arriva al 36', Candreva crossa dalla destra e Thorsby colpisce di testa ma il tiro termina alto. Il Toro si dimostra ancora pericoloso al 39', questa volta è Praet che mette in mezzo un pallone rasoterra per Linetty, il tiro del polacco termina alto. Il primo tempo termina 1-0 per il Toro.

Nella ripresa le due squadre scendono in campo con gli stessi interpreti. Nonostante le gravi difficoltà dimostrate dalla Samp, D'Aversa decide di continuare nello stesso modo. Passano solo sei minuti e Singo in contropiede beffa Audero con un tiro rasoterra sul primo palo. 2-0. Male il portiere della Samp, troppo molle nel respingere il pallone. D'Aversa finalmente si decide a cambiare, dentro Caputo e Gabbiadini al posto di Quagliarella ed Ekdal. Passano altri due minuti ed è ancora il Torino ad andare vicino alla rete con Praet che serve Belotti al limite dell'area, il tiro del Gallo termina di poco alto. La Sampdoria è completamente in balia degli avversari, Linetty al 59' si ritrova di fronte ad Audero ma da posizione defilata con il sinistro calcia fuori. Allo stadio Grande Torino si gioca solo a una porta, al 64' è Lukic ad arrivare alla conclusione in contropiede, il pallone termina di poco a lato. Il 3-0 è nell'aria, a peggiorare le cose ci pensa Adrien Silva. Il portoghese protesta con l'arbitro e Forneau estrae il cartellino rosso. Doria in dieci. Il primo tiro dei blucerchiati arriva al 69' con una girata in area di Gabbiadini che calcia in porta ma Savic controlla la sfera. Al 70', però, è ancora il Toro a sfiorare il gol con Bremer che dopo un flipper in area di rigore colpisce il palo. Al 90' Verdi trova la rete sull'ennesima disattenzione della Samp, ma l'arbitro annulla per posizione di fuorigioco. Al 90' Verdi trova la rete sull'ennesima disattenzione della Samp, ma l'arbitro annulla per posizione di fuorigioco. Il 3-0, però, arriva al 92', Belotti entra in area dalla destra e scarica un diagonale vincente in porta. È il colpo del definitivo ko contro un avversario inesistente.