Sampdoria, D'Aversa: "Abbiamo giocato alla pari contro una grande squadra"

di Alessandro Bacci

Il tecnico: "Ai ragazzi non posso rimproverare nulla. Sicuramente il calendario non ci ha visto molto fortunati"

Sampdoria, D'Aversa: "Abbiamo giocato alla pari contro una grande squadra"

La Sampdoria cade 3-1 al Ferraris contro l'Atalanta. Nel post partita il tecnico Roberto D'Aversa ha anlizztao la gara in conferenza stampa: "Il fatto di aver tenuto una partita in equilibrio fino alla fine significa che i ragazzi hanno giocato una partita alla pari contro una grande squadra. La differenza la fanno gli episodi ma i ragazzi ci hanno provato fino alla fine. Chiaro che questo non basta per portare a casa il risultato con squadre come l'Atalanta. L'episodio che mi rammarica molto è quello di Musso su Caputo, che è più merito di Musso che demerito di Ciccio".

Quanto hanno pesato quei due gol di Zapata in pochi minuti? "Bisogna rivederla con calma e analizzarla. Il primo gol è una palla persa e l'Atalanta è brava a recuperarla nell'immediato, un errore di lettura. Anche nel secondo eravamo in superiorità numerica e abbiamo preso gol. Alla fine poi possiamo stare a parlare di tutto ma quello che conta è il fatto di commettere meno errori. Ai ragazzi non posso rimproverare nulla. L'aspetto positivo è Dragusin che ha fatto una grande partita e Ciervo ha fatto bene".

Adesso inizierà il vero campionato? "Sicuramente il calendario non ci ha visto molto fortunati perchè in queste dieci partite abbiamo affrontato le quattro di Champions e la prima in classifica. Prima della partita però siamo andati in campo per fare la nostra partita. Credo anche che si poteva far meglio sotto l'aspetto di portare a casa qualche risultato positivo".

Dragusin? "Questa sera è partito in un ruolo da adattato. Lui per caratteristiche è un terzo in una difesa a tre ma può anche giocare come centrale perchè ha struttura e forza e affronta la partita in maniera determinata".

Perchè la sostituzione di Colley? "Ha contribuito molto il fatto che aveva già un giallo. Quando l'ho tolto faceva il quinto a sinistra, aveva però fatto un fallo su Ilicic e non volevo rimanere in dieci".

Un bilancio di queste prime dieci gare? "Il calendario è un aspetto importante. Detto questo, credo che quando si fa un campionato di Serie A bisogna avere la determinazione di fare risultato anche con le grandi che sono quelle che fanno la differenza in campionato. E' vero che non siamo stati fortunatissimi col campionato ma ci deve essere il rammarico che potevamo avere qualche punto in più e se non l'abbiamo fatto è demerito nostro".