Condividi:


Sampdoria-Bologna 1-2, gravi errori in difesa e attacco in difficoltà: Mihajlovic passa al Ferraris

di Alessandro Bacci

Regini compie un vero e proprio disastro, Ranieri rimedia anche l’espulsione nel secondo tempo per proteste

La Sampdoria cade al Ferraris 2-1 contro il Bologna al termine di una sfida compromessa dagli errori. I blucerchiati sono bravi a passare in vantaggio ma Regini e un attacco troppo poco incisivo si rivelano il tallone d'Achille. Una partita non bella e molto fisica in cui i blucerchiati avrebbero dovuto raccogliere qualcosa di più. 

Nel primo tempo la Samp impatta benissimo sul match. Dopo soli sette minuti Morten Thorsby trova il vantaggio alla prima occasione con un colpo di testa vincente su calcio d'angolo battuto da Candreva. 1-0 e match che sembra in discesa. Il Bologna, però, non si disunisce e Palacio al 15' fa capire che la sfida non sarà facile. L'attaccante con un diagonale di destro trova l'ottima parata di Audero. Al 23' Orsolini sorprende la difesa blucerchiata e a botta sicura colpisce linterno della traversa con il pallone che torna in gioco. La Samp si ricompone e prende le misure sugli avversari contenendo gli attacchi. Al 43', quando i blucerchiati sembravano destinati ad andare a riposo in vantaggio, Regini compie il disastro. Su un calcio d'angolo battuto da Orsolini il difensore devia il pallone nella propria porta. 1-1 e squadre che vanno a riposo così.

Nella ripresa il Bologna entra meglio in campo e al 51' ribalta la sfida. Barrow crossa dalla fascia sinistra, il pallone scavalca Regini e Orsolini insacca di testa. Bel gol dell'attaccante ma grave errore del difensore. I blucerchiati reagiscono con rabbia e prima Candreva e poi Ekdal sfiorano il pareggio con una doppia occasione nella stessa azione. Ranieri corre ai ripari e sostituisce un disastroso Regini con Jankto, anche per dare maggiore spinta sulla fascia sinistra, e Silva con Ramirez. Nel finale l'arbitro Mariani espelle Claudio Ranieri per proteste contro le perdite di tempo evidenti degli avversari. Poco cambia, il recupero non riesce alla Sampdoria che esce sconfitta con rammarico.