Rossiglione, dal Comune 15 mila euro a favore delle imprese danneggiate dal covid

di Redazione

Il sindaco Piccardo: "Al fianco delle nostre attività che hanno mostrato il loro valore anche come presidio del territorio"

Rossiglione, dal Comune 15 mila euro a favore delle imprese danneggiate dal covid

Un aiuto concreto per le attività produttive da parte del comune di Rossiglione: si tratta di uno stanziamento di 15mila euro che l'amministrazione ha deciso di mettere a bando per quelle attività che hanno subito danni dalle misure attuate per contenere l'emergenza sanitaria. “L’emergenza sanitaria ha colpito duramente anche le nostre attività e abbiamo cercato di essere al loro fianco con questo sostegno - spiega il sindaco di Rossiglione, Katia Piccardo - E’ una misura resa possibile attraverso fondi governativi ad hoc ma che abbiamo deciso di implementare con fondi diretti del Comune perché è la riteniamo meritevole ed importante".

"Inoltre - aggiunge Piccardo - in questi mesi i nostri esercizi commerciali sono stati presidio prezioso ed insostituibile per le piccole comunità delle aree interne, un baluardo straordinario in momenti di grande difficoltà al fianco nostro e dei nostri concittadini e hanno saputo ‘trasformarsi’ e reinventarsi, diventando delivery e take away: hanno fatto uno sforzo importante, abbiamo cercato di aiutarli e collaborare nelle consegne a domicilio anche con i nostri Servizi sociali e la generosità della nostra Protezione civile, soprattutto per i beni di prima necessità, quali alimentari e farmaci. Merita un grande grazie anche tutta la nostra rete associativa che ha dimostrato, come sempre, grande senso di appartenenza a cominciare dalla nostra straordinaria Croce rossa, costantemente in prima linea, senza mai risparmiarsi”.

I soggetti interessati devono manifestare la loro volontà di accedere al contributo, presentando apposita domanda secondo le modalità contenute nel bando che si trova sul sito internet del Comune di Rossiglione e in cui sono elencati anche tutti i requisiti di accesso. Il bonus sarà fino ad un massimo di 600 euro ad attività. La Giunta comunale fa anche sapere che, se la risposta a questa prima tranche sarà buona, come auspicato, la misura potrà anche essere riproposta con nuove e maggiori risorse.