Renault annuncia la rivoluzione: nel 2025 il 65% delle vendite con modelli elettrici

di Alessandro Bacci

L'azienda francese punta a "democratizzare" le auto elettriche e presenta ElectriCity, un ecosistema elettrico compatto

Renault annuncia la rivoluzione: nel 2025 il 65% delle vendite con modelli elettrici

Renault accelera sulla strada della elettrificazione, puntando a proporre la gamma più 'verde' nel mercato europeo già nel 2025 attraverso il 65% ed oltre delle vendite con modelli elettrici ed elettrificati per poi salire fino al 90% di soli veicoli elettrici nel 2030. Lo ha annunciato Luca de Meo, il Ceo italiano del Gruppo francese durante la conferenza via web 'eWays' in cui è stato ribadito che il Gruppo Renault sta facendo leva sul suo patrimonio tecnologico ed industriale nonché sulla decennale esperienza nella mobilità elettrica per operare scelte audaci e proporre veicoli elettrici competitivi, sostenibili e popolari.

"Quella che annunciamo oggi - ha detto de Meo - è una storica accelerazione della strategia elettrica del Gruppo Renault e del made in Europe . Realizzando con Renault ElectriCity un ecosistema elettrico compatto, in grado di offrire efficienza ed alta tecnologia nel nord della Francia, ma anche una MegaFactory dedicata ai motori elettrici in Normandia, creiamo le condizioni della competitività direttamente a casa nostra". Luca de Meo ha ribadito che il Gruppo "formerà, investirà e stringerà partnership con attori rinomati ma anche emergenti, ognuno all'avanguardia nel suo settore di competenza. Come ST Micro-electronics, Whylot, LG Chem, Envision AESC e Verkor. Saranno lanciati dieci nuovi modelli elettrici e saranno prodotti fino a un milione di veicoli elettrici entro il 2030, dalle auto urbane a prezzi competitivi fino ai modelli sportivi alto di gamma. Puntiamo su design iconici come la famosa R5: vogliamo rendere i veicoli elettrici popolari".

La strada scelta da Renault per democratizzare le auto elettriche (quella del costo elevato è una delle criticità) prevede una architettura delle celle standardizzata che possa coprire il 100% dei futuri lanci di veicoli elettrici in tutti i segmenti, per ridurre i costi del 60% a livello del pacco batteria entro il 2030. Renault punta anche su un gruppo motopropulsore elettrico compatto che consente di ridurre del 30% i costi di produzione e del 45% le perdite di energia, garantendo fino a 20 km di autonomia in più per i veicoli elettrici. Utilizzando queste, ed altre, basi 'ottimizzate' la Casa della Losanga punta a creare complessivamente una gamma di veicoli più redditizia, arricchita da 10 nuovi modelli elettrici.