Questa Italia è magica, anche i diavoli all'inferno: gli Azzurri battono 2-1 il Belgio

di Alessandro Bacci

Barella e Insigne con due perle regalano la semifinale, qualità e sofferenza: il marchio di Roberto Mancini

Questa Italia è magica, anche i diavoli all'inferno: gli Azzurri battono 2-1 il Belgio

L'Italia vince 2-1 contro il Belgio e vola in semifinale. Gli Azzurri mostrano grande qualità e organizzazione mandando ko la squadra prima in classifica nel ranking FIFA. Due magie di Barella e Insigne regalano una gioia icredibile a tutto il paese. 

Il Belgio inizia più convinto ma l'Italia ben presto prende le misure sugli avversari. Al 13' da uno schema su calcio di punizione Leonardo Bonucci spinge il pallone in rete di fronte a Courtouis. Il difensore esulta sotto la curva occupata dai tifosi azzurri ma il var spezza i sogni: è fuorigioco, gol annullato. L'Italia non si scompone e il triangolo Verratti, Jorginho, Insigne pennella giocate in quantità. La svolta arriva al 31' con Barella che riceve un pallone perfetto da Verratti in area di rigore e piazza la sfera nell'angolino sinistro della porta. 1-0 e questa volta è tutto regolare! L'Italia non si scompone e continua a macinare gioco e finalmente si accende anche Lorenzo Insigne. L'esterno di accentra e dal limite dell'area tira fuori dal cilindro il suo classico destro a giro che si insacca nelle sette. 2-0 e capolavoro azzurro. Alla fine del primo tempo, però, un'ingenuità. Doku accelera sulla fascia destra, Di Lorenzo lo spinge a terra in area e l'arbitro fischia calcio di rigore. Il contatto è lieve, il penalty generoso. Dal dischetto si presenta Lukaku che segna e zittisce Donnarumma con il dito. Il primo tempo termina così.

Nella ripresa l'Italia non si scompone nonostante il gol subito. Il Belgio ha qualità e ha tratti lo dimostra. Al 61' Lukaku si trova a porta vuota smarcato da un assist al bacio di De Bruyne. L'attaccante tira in porta ma Spinazzola con la coscia allontana il pallone sulla linea. Incredibile salvataggio del terzino. Gli Azzurri dopo il grande spavento tornano a controllare la gara. Di Lorenzo soffre maledettamente le accellerate di Doku ma la difesa regge l'impatto. Al 77' Spinazzola dopo uno scatto termina a terra in lacrime, per lui si teme un lungo stop. Mancini inserisce forze fresche con Emerson, Cristante e Berardi. Nel finale la difesa ingabbia il Belgio e l'Italia stacca il biglietto per la semifinale: sul cammino degli Azzurri ancora una volta la Spagna.