Presepe di Manarola, c'è l'ok per l'inaugurazione con fiaccolata e fuochi d'artificio

di Marco Innocenti

Appuntamento fissato per mercoledì 8 dicembre: "Abbiamo già visto tornare i turisti: tanti italiani ma anche tanti europei e qualche americano"

Si è cominciato con la pulitura e la sistemazione delle fasce, nel frattempo si stanno testando le luci delle figure. A Manarola sono entrati ufficialmente nel vivo i lavori di preparazione del tradizionale e famosissimo presepe luminoso, inaugurato per la prima volta proprio 60 anni fa da Mario Andreoli. Da quel Natale del 1961, molto è cambiato ma non certo lo spirito e lo splendore del piccolo borgo delle Cinque Terre che, per quasi due mesi, ogni sera accende le sue luci affacciate sul mare per regalare uno spettacolo senza eguali nel mondo.

"Anche quest'anno ci sarà qualche novità interessante - ci racconta Stefano, uno dei consiglieri dell'associazione Amici del Presepe di Manarola - ma è tutto ancora top secret. Siamo felici di annunciare, però, che abbiamo appena ottenuto il via libera dalla prefettura per un'inaugurazione normale, con la tradizionale fiaccolata e i fuochi d'artificio. Naturalmente si tratta di un'autorizzazione preventiva, poi se ne riparlerà più a ridosso dell'8 dicembre ma per adesso siamo fiduciosi. L'anno scorso non avevamo potuto celebrare degnamente l'inaugurazione quindi quest'anno speriamo vada tutto per il meglio".

Intanto, a Manarola si lavora per preparare tutto: l'appuntamento è per mercoledì 8 dicembre quando la collina di fronte al borgo si accenderà delle luci delle centinaia di figure che compongono il presepe, ma le sue luci si potranno ammirare fino all'ultima settimana di gennaio. "Rispetto allo scorso anno - prosegue Stefano - il mese di ottobre ci ha riservato un tempo fantastico, con un bel sole che ha portato a Manarola tantissimi turisti, anche dall'estero. Abbiamo rivisto gli europei ma anche qualche americano e soprattutto tanti italiani. Questo naturalmente ci ha fatto molto piacere ma molti dei volontari dell'associazione sono ancora parecchio impegnati col loro lavoro e, perciò, siamo un po' indietro nell'allestimento. Ma ce la faremo, come sempre!".