Condividi:


Poste di Apparizione, la lotta degli abitanti salva lo sportello

di Michele Varì

Positive la prime indiscrezioni trapelate dopo la battaglia dei cittadini

"L'Ufficio Postale? È a quattro curve da qui, scendendo, sulla sinistra".

L'informazione di Dino, il titolare della Caffetteria di via Olivieri, rende bene l'dea che lassù, ad Apparizione, quasi un paese sulle pendici di Genova, i punti di orientamento sono regolati dalle curve dell'unica strada, un serpente d'asfalto stretto stretto che da Borgoratti, dove si chiama via Tanini, passando da via Monaco Simone, arriva in via Olivieri, eppoi ancora più su, sino ai monti Fasce e Moro.

Apparizione a giorni potrebbe ricevere la notizia che aspetta da mesi: il suo piccolo ufficio postale di via Olivieri potrebbe essere salvo. Niente più chiusura, come prevedeva la "rimodulazione" nazionale dei servizi delle Poste.
Vietato ancora cantare vittoria, ma la suggestione trapela da fonti bene informate, che non confermano, ma neppure la smentiscono, anzi, dicono, che "essere ottimisti non costa niente".

A salvare l'ufficio di via Olivieri è stata la battaglia degli abitanti capitanati da Gian Luigi Croci, un cinquantenne molto social e agguerrito, a cui piace volare alto, e non solo perché lavora in aeroporto: petizioni, su Facebook ma anche porta a porta, sollecitazioni al Municipio Levante, al consiglio comunale e pure al consiglio regionale. E tutti, da Francesco Carleo, capo del Municipio, al sindaco Marco Bucci, al governatore Giovanni Toti, si sono subito schierati a difesa di quell'ufficio così piccolo, quasi uno scagno d'altri tempi, ma vitale per la gente di Apparizione, mille e seicento anime, con tanti anziani, mai così unite. 

E così quello che sembrava un sogno sta per diventare realtà.

Le Poste hanno capito che quello di Apparizione fra i sette uffici di delegazione da tagliare a Genova, dal Lagaccio, a Sestri Ponente, da via Rigola a Sampierdarena, a Caricamento e Campi, è il più necessario per la gente del posto: perché dista ben 4 km dagli sportelli più vicini di San Martino e di corso Europa. Per raggiungerli i pensionati che devono ritirarare la pensione devono sobbarcarsi quasi un'ora di viaggio prendendo due bus. Troppi i disagi.
Per questo, anche se per ora sono slittate da novembre a dicembre le chiusure di tutti i sette uffici a rischio, Apparizione, adesso, più di tutte le altre delegazioni, può sperare: il suo piccolo sportello postale, a ben vedere, molto più di un ufficio, potrebbe essere salvo.