Condividi:


Caos nel porto di Genova, i portuali sospendono lo sciopero

di Redazione

Questa mattina varchi bloccati e mezzi pesanti fermi, le code iniziano dal casello di Pra'

Sciopero congelato al terminal Psa di Prà nel porto di Genova che da stamani ha aumentato i disagi sulle autostrade liguri provocato dall'emergenza viadotti. L'Rsu dei lavoratori del terminal e le segreterie di Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti riferiranno ai lavoratori la disponibilità dell'apertura di un tavolo con l'azienda che gestisce il terminal di Prà sulla vertenza a partire da domani presso l'autorità portuale di sistema.

"Chiediamo solo una maggior vivibilità per la gestione dei riposi e non più soldi - spiega José Nivoi dell'rsu - L'azienda ci ha chiesto di spostare la nostra richiesta sulla contrattazione di secondo livello e per noi va bene". I lavoratori ribadiscono di aver sempre agito consenso di responsabilità "visto che non abbiamo dichiarato uno sciopero di 24 ore ma solo di un'ora a inizio e fine turno in modo da garantire la continuità produttiva del terminal".

Soddisfatto del risultato raggiunto il presidente dell'autorità portuale di sistema Paolo Signorini:"Responsabilmente l'Rsu dei lavoratori ha deciso il congelamento della protesta in cambio di un tavolo che si aprirà a partire dadomani. Ora ci sarà un'assemblea dei lavoratori e ci auguriamo entro un'ora di poter avvisare tutte le aziende di autotrasporto in modo da poter entro le prime ore del pomeriggio ricominciare a far defluire i mezzi visto che abbiamo circa 2000 mezzi in arrivo che si sommano ai quasi 500 che sono arrivati in modo ritardato da ieri"