Porto di Livorno, due anni di concessione a Sintemar Darsena Toscana

di Marco Innocenti

Il comitato di gestione dello scalo labronico ha dato il via libera all'utilizzo fino al 2022

Nel corso dell'ultima seduta tenutasi ieri, martedì 23 giugno, il Comitato di gestione dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale "ha espresso parere favorevole, ai solo fini demaniali marittimi, al rilascio della concessione a Sintermar Darsena Toscana (SDT) sino ad agosto del 2022 delle aree alla radice della Sponda Ovest della Darsena Toscana e degli accosti 14 E, F e G, dove sino ad oggi la stessa SDT aveva operato in regime di anticipata occupazione". Lo rende noto la stessa Autorità, con un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale.

"Il Piano di impresa prevede nel biennio 2020-2022 traffici sempre più significativi, investimenti materiali e per mezzi d’opera - conclude il comunicato - Dal punto di vista occupazionale la società ha assunto circa 25 persone e prevede di assumere altre 4 unità operative nel biennio 2020-2021".

Il rilascio della concessione biennale si interseca con la vicenda giudiziaria che vede rinviati a giudizio sia il presidente dell'AdSP Stefano Corsini che il segretario generale del porto labronico Massimo Provinciali. Secondo l'accusa avrebbero avallato l'utilizzo, proprio da parte di Sintemar, degli accosti della Darsena Toscana con autorizzazioni reiterate anziché con concessione.