Porto di Genova, una nuova gru green per il Terminal San Giorgio

di Alessandro Bacci

Permetterà di operare anche sulle navi di grandi dimensioni, garantirà una capacità di sollevamento fino a 150 tonnellate

Porto di Genova, una nuova gru green per il Terminal San Giorgio

Una nuova gru mobile green per potenziare il parco mezzi del Terminal San Giorgio (Gruppo Gavio) nel porto di Genova, permettendogli di attrezzarsi per le navi di grandi dimensioni, di classe post panamax. Il terminalista ha annunciato di aver siglato un contratto da 5 milioni di euro con Konecranes, per acquistare la nuova gru, attesa nei prossimi mesi. Dotata di un motore elettrico supplementare, da poter utilizzare in alternativa a quello tradizionale a gasolio, garantirà una capacità di sollevamento fino a 150 tonnellate con uno sbraccio operativo fino a 54 metri.

"Caratteristiche eccezionali e dall'impronta green, con l'obiettivo di avere un'elevata flessibilità di movimentazione per container e project cargo - sottolinea l'amministratore delegato di Terminal San Giorgio, Maurizio Anselmo -. Con l'acquisto di questa nuova gru potenzieremo notevolmente il nostro parco mezzi, nell'ottica di sfruttare al massimo le nostre capacità operative anche sulle navi di grandi dimensioni". La nuova gru Konecranes ESP.8, la prima di questo tipo in Italia, si va ad aggiungere alle altre 4 gru mobili del terminal e conferma la volontà di investire in tutti i settori merceologici a pa