Ponte Morandi: una targa a Tursi e una fiaccolata per ricordare le 43 vittime

di Redazione

Padre Tasca terrà una messa a Certosa, i parenti delle vittime hanno invitato Mattarella e Conte alla commemorazione presso la radura della memoria

Venerdì 14 agosto ricorre il secondo anniversario del crollo del ponte Morandi, e a pochi giorni dall'inaugurazione del nuovo Ponte Genova San Giorgio i parenti delle 43 vittime si danno appuntamento alla radura della memoria allestita provvisoriamente sotto al viadotto nella zona dove una volta sorgevano le case di via Porro poi demolite per permettere la nascita del nuovo ponte.

Egle Possetti, la presidentessa del comitato dei parenti delle vittime ha dichiarato che il memoriale temporaneo verrà inaugurato con una cerimonia privata alla quale sono stati invitati il Presidente dell Repubblica Sergio Mattarella e il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che non hanno ancora confermato la loro presenza.

Confermata invece la presenza del sindaco di Genova Marco Bucci e del presidente della Regione Giovanni Toti oltre che al vescovo di Genova Marco Tasca e all'Imam Husein Salah. Alle ore 9.30 Marco Tasca, presiederà una Santa Messa in suffragio delle 43 vittime presso la chiesa parrocchiale di San Bartolomeo della Certosa. In programma c'è anche l'esibizione di un quartetto d'archi del Teatro Carlo Felice. La cerimonia si concluderà con un minuto di silenzio alle 11.36 l'ora in cui il ponte Morandi collassò su stesso. 

Alle ore 15 i familiari delle vittime saranno invece a Palazzo Tursi dove il Sindaco di Genova Marco Bucci scoprirà la targa in marmo (ubicata nell'atrio) sulla quale ha fatto incidere il nome delle 43 persone morte a causa del crollo del ponte Morandi. Sopra la Targa è stata installata la bandiera di San Giorgio, simbolo di Genova che fu issata sul ponte il giorno dopo la tragedia.

Alla sera è invece prevista una fiaccolata verso la radura della memoria alla quale parteciperanno anche gli ex sfollati di via Porro. L’orario  di inizio del corteo, che partirà da tre luoghi distinti della città: un gruppo partirà dalla Valpolcevera, uno da Certosa, e l’altro da Cornigliano, non è ancora stato comunicato.