Ponte Morandi, Lista Sansa: "Class action da 4,5 miliardi di euro contro Aspi"

di Redazione

Ferruccio Sansa: "Stimiamo un danno di 3000 euro per ogni ligure. Se il Tribunale di Roma la riterrà ammissibile i liguri potranno aderire per ottenere il risarcimento"

Ponte Morandi, Lista Sansa: "Class action da 4,5 miliardi di euro contro Aspi"

 E' stata depositata presso il Tribunale di Roma l'istanza che dà il via a una class action da 4,5 miliardi di euro contro Aspi per "risarcire i liguri del danno d'immagine, economico e sociale subito a causa del crollo del ponte Morandi e dei cantieri autostradali infiniti".

La più grande class action della storia d'Italia è stata promossa dal gruppo della Lista Sansa in Consiglio regionale della Liguria attraverso lo studio legale genovese dell'avvocato Mattia Crucioli, senatore de 'l'Alternativa c'è'. "Stimiamo un danno di 3 mila euro per ogni ligure", spiega il capogruppo Ferruccio Sansa.

Entro due mesi il Tribunale di Roma dovrà esprimersi sull'ammissibilità o meno della class action. "Appena il Tribunale di Roma la dichiarerà ammissibile tutti i liguri potranno aderire gratuitamente online per ottenere un risarcimento di almeno 3.000 euro a testa": è l'obiettivo indicato dal capogruppo della Lista Sansa nel Consiglio regionale della Liguria Ferruccio Sansa.

"E' la più grande class action nella storia d'Italia: 4,5 miliardi di euro di danni potenziali chiesti ad Aspi, - rimarca Sansa - per un formidabile atto di giustizia nei confronti di una società che ha messo in ginocchio la Liguria. La class action è una nuova forma di battaglia politica, perché consente ai cittadini dal basso 'tutti uguali' di far valere i loro diritti".

Il consigliere regionale della Lista Sansa Roberto Centi ribadisce che "la quantificazione dei danni è avvenuta in modo scientifico sfruttando fonti autorevoli come l'Istat, l'Analisi del mercato immobiliare, i dati sul Pil e sull'impatto ambientale delle polveri sottili". "Uno studio scientifico dimostra che ognuna di queste voci a causa di Aspi è peggiorata in Liguria dopo il crollo del ponte Morandi. - sostiene Centi - A causa di Aspi c'è stato un peggioramento dell'economia, del benessere sociale e individuale in Liguria e la vicenda del ponte Morandi ha aperto il vaso di Pandora delle mancate manutenzioni autostradali". (ANSA).