Ponte Morandi, Bucci: "Esplosione alle 9 anziché alle 10. I detonatori? Sono appena arrivati"

di Redazione

Alle assemblee di mercoledì, il sindaco non ci sarà: "I tecnici spiegheranno le modalità dell'evacuazione"

Ponte Morandi, Bucci: "Esplosione alle 9 anziché alle 10. I detonatori? Sono appena arrivati"

Ha parlato subito prima di entrare in cattedrale, il sindaco di Genova Marco Bucci e ovviamente l'argomento non poteva che essere quello che attende la città in questa settimana densa di eventi per la demolizione di quel che rimane di Ponte Morandi e la ricostruzione del nuovo viadotto. "La cerimonia di domani sarà un bel momento che si fa sempre, in ogni cantiere. Ci sarà la presenza del ministro Toninelli e di tutto il management di "Per Genova". La chiatta con il primo pezzo del nuovo ponte non sappiamo ancora con esattezza quando arriverà ma lo sbarco ufficiale lo faremo venerdì, due ore dopo l'esplosione, alla presenza del ministro dell'interno Salvini".

Proprio sul timing della giornata di venerdì, quella dell'esplosione delle Pile 10 e 11, il sindaco ha dato qualche informazione nuova: "Abbiamo deciso di anticipare l'esplosione - ha detto - che quindi non sarà alle 10 ma alle 9, così da avere un'ora in più di tempo per le verifiche, dando più margine in vista del ritorno nelle case di tutti gli sfollati. Con 12 ore dovremmo essere in grado di prendere decisioni più precise. Intanto, i detonatori sono arrivati, me lo hanno appena comunicato e al più presto inizieremo le lavorazioni".

Mercoledì però ci saranno altre due assemblee pubbliche, una a Certosa e una a Sampierdarenea. "Le assemblee della scorsa settimana - ha spiegato il sindaco - erano un modo per i cittadini di esprimere le loro opinioni. Quelle del prossimo 26 giugno saranno invece di tipo più tecnico, con molta meno discussione sulle opinioni ma più sui fatti. Io peraltro non ci sarò ma ci saranno i tecnici della Protezione Civile e della Struttura Commissariale per definire bene tutti i dubbi sulle modalità di allontanamento e di ritorno nelle abitazioni".