Ponte Morandi, Bucci annuncia: "Questa notte inizierà il taglio della pila 5"

di Redazione

Rixi: "Il modello Genova sia d'esempio per l'intera nazione"

Ponte Morandi, Bucci annuncia: "Questa notte inizierà il taglio della pila 5"

Il viceministro alle Infrastrutture e ai Trasporti Edoardo Rixi, durante la conferenza per la firma del decreto per l’approvazione del progetto esecutivo di primo livello per la ricostruzione del Viadotto Polcevera, ha parlato di Genova come un modello da emulare anche nel resto d'Italia: "Una nazione che si riprende dopo una tragedia di questo tipo in pochi mesi è in grado di giocare a livello mondiale una partita importante. Genova è riconosciuta come uno dei principali sbocchi dell'Europa, anche nel progetto della Via della Seta. Sono orgoglioso da genovese di poter dare il mio contributo. Grazie a Marco Bucci perché ha in questo momento l'onere di portare a casa un risultato in una nazione come l'Italia dove i tempi di realizzazione delle opere sono infiniti. Un cantiere come questo è una novità a cui non siamo abituati. Dall'esperienza genovese nasceranno una serie di regole che troverete nel decreto sblocca cantieri".

Durante la conferenza è intervenuto anche il commissario Marco Bucci: "Abbiamo tante deroghe e avere un treno senza binari forse può essere ancora più difficile che viaggiare sui binari. Può significare correre più rischi, ma oggi la struttura commissariale è robusta" ha detto Bucci. Il subcommissario Ballerini ha spiegato che in Italia per arrivare a una fase simile di un'opera pubblica, partendo da zero, "sono necessari 34 mesi. Noi ci siamo arrivati in quattro mesi e mezzo". Il progetto esecutivo di primo livello recepisce alcuni suggerimenti arrivati con il parere del consiglio superiore dei lavori pubblici, "ma si tratta di soluzioni ingegneristiche che non modificheranno l'aspetto architettonico del viadotto ispirato al disegno di Renzo Piano", spiegano dalla struttura commissariale. Sarà redatto, in base a futuri approfondimenti necessari, un progetto esecutivo di secondo livello."

Infine l'annuncio da parte del commissario Bucci: "Sono stato al cantiere ovest di Ponte Morandi nel pomeriggio con il ministro Salvini e le aziende dell'ati impegnate nella demolizione ci hanno assicurato che questa notte inizierà il taglio della pila 5, la prima a essere smontata". Bucci ha spiegato che "lo smontaggio durerà tra i 10 e i 15 giorni" e "nel frattempo inizieranno i tagli di altre pile, al massimo tre contemporaneamente con l'uso delle maxi gru montate in questi giorni". Sul fronte della demolizione il sindaco ha ricordato che resta ancora da tirare giù un impalcato, sempre sulla parte ovest (tra la pila 2 e 3). "Entro i primi di maggio - continua Bucci - vogliamo arrivare a prendere la decisione definitiva per quanto riguarda la demolizione delle pile strallate 10 e 11, se con esplosivo o meno, e ad avere il progetto per farlo". Intanto "procede il montaggio delle torri di supporto al moncone est - aggiunge - ne mancano due su quattro, quelle più esterne. Quando tutte toccheranno il ponte potremo riaprire via Fillak e non avremo più bisogno di quella zona rossa".